Auguri per il 2018 e Buone Notizie da Mantova: la storia di un Comune virtuoso

Apprezzo il “Caffe” di Massimo Gramellini che leggo con attenzione sul Corriere della Sera. Mi è difficile pensare che le notizie siano solo “cattive” per essere interessanti. Se cosi fosse, ci dovrebbe essere un grande orchestratore che le gestisce. Orchestratore che ho cercato anche su Google, ma non l’ho ancora trovato…

Vorrei iniziare l’anno, raccontandovi come il Comune di Mantova ha affrontato il tema della partecipazione ai bandi UE. Non conosco il colore dell’amministrazione comunale e non sono attirato dalle recenti vicende del Sindaco Palazzi, peraltro assolto. M’interessa raccontarvi i passi ed i risultati raggiunti dall’Amministrazione.

Innanzitutto, il Comune si è dato l’obiettivo di aumentare la partecipazione ai bandi UE. “Facile”, direte, ma non scontato. Più articolato è il “come” l’obiettivo è stato raggiunto. Il Comune ha nominato un Assessore con competenze specifiche: ASSESSORE ALL'UNIVERSITA' E RICERCA, INNOVAZIONE, COORDINAMENTO UFFICIO PROGETTAZIONE EUROPEA”. E’ la prima volta da quando faccio questo lavoro che trovo un comune di medie dimensioni con un Assessore con competenze specifiche ed una squadra. Eh già senza un timoniere, come si fa’ a guidare la barca? L’assessore nominato è una professionista argentina Adriana Nepote, non italiana quindi, con delle spiccate caratteristiche sul versante dell’internazionale incontrata recentemente a Mantova a una giornata d’informazione sul Piano Juncker.  Anche questo è un fatto nuovo.  Risultati: Ad oggi il comune ha già vinto 5 progetti EU. Obiettivo raggiunto con pragmatismo e poco rumore.

Buon 2018 !

Author: